In merito al reato di cui all'art. 73 del D.P.R. n. 309/1990, non rileva il superamento della dose media giornaliera ma la circostanza che la sostanza ceduta abbia effetto drogante per la singola assunzione dello stupefacente. E' pertanto indispensabile che il giudice di merito verifichi la concreta offensività della condotta, riferita alla idoenità della sostanza a produrre un effetto drogante.